Bibliostoria

Novità in biblioteca, eventi e risorse web interessanti per la storia


Lascia un commento

Archivio storico della Reggia di Caserta

260px-Caserta_jardín_44

Palazzo Reale di Caserta con il Parco, l’Acquedotto di Vanvitelli e il complesso di San Leucio. Fonte: Wikipedia

E’ disponibile online da qualche mese, grazie a una collaborazione tra il COSME, Centro-Osservatorio sul Mezzogiorno d’Europa e la Reggia di Caserta, una parte (80.000 documenti) dell’Archivio storico della Reggia. 

L’Archivio Storico fu istituito per volontà di Ferdinando IV di Borbone con Real Dispaccio del 25 Maggio 1784.

Il nucleo principale (1750 – 1860) documenta i rapporti economici e amministrativi della Casa borbonica con tecnici, fornitori, artisti e maestranze ed offrono informazioni capillari su lavori, costi e sul personale (inclusi donne e schiavi) impegnato nella realizzazione della Reggia e dei Siti Reali. I documenti riflettono il ruolo di Carlo di Borbone nello sviluppo del territorio e, in particolare, il grande progetto del piano urbanistico della “Nuova Città” di Caserta con l’imponente costruzione della Reggia.

I documenti, corredati di metadati, sono consultabili e scaricabili dal sito del COSME.

Il progetto è in continuo aggiornamento fino al 2020 e si prevede che porterà alla digitalizzazione di 300.000 documenti.


Lascia un commento

La collezione di partiture della Regina Maria Carolina d’Austria

Majella_Maria_Carolina04_jpg_1944328913

La regina Maria Carolina d’Austria, moglie di Ferdinando IV, era molto appassionata di musica ed aveva anche ricevuto una buona istruzione dal maestro di musica della famiglia imperiale asburgica, Johann Adolf Hasse. Già da prima del suo matrimonio con il re di Napoli aveva incominciato a formare una collezione di partiture, che si ampliò notevolmente nel corso della sua vita partenopea.

La collezione, dal portale Internet culturale, comprende 170 titoli e fu donata nel 1795 alla Biblioteca del Conservatorio di musica S. Pietro a Majella di Napoli.

Si tratta soprattutto di opere rappresentate sulle scene napoletane e in altre città, ma anche composizioni strumentali, musica religiosa e opere didattiche.


Lascia un commento

Archivio di Stato di Napoli: le risorse digitali

Il catalogo delle risorse digitali contiene 247 tra gli strumenti di ricerca conservati nella Sala Studio dell’archivio (la maggior parte appunto corredati dalle immagini digitalizzate). Si tratta di inventari, guide, elenchi di versamenti, rubriche, per lo più dattiloscritte, ma anche manoscritte.

I canali per l’accesso alla documentazione sono tre:

L’accesso per soggetti produttori riporterà l’elenco degli enti, delle persone e delle famiglie che hanno prodotto le carte descritte negli strumenti di ricerca disponibili. L’elenco potrà essere ulteriormente filtrato per tipologia di soggetto produttore.

L’accesso per contesto storico permetterà di avere l’elenco degli strumenti disponibili per il periodo selezionato, e di filtrare anche qui, all’interno di esso, per tipologia di soggetto produttore. Alcuni strumenti descrivono documentazione d’archivio che ricopre un arco cronologico più ampio di quello circoscritto nel singolo periodo storico selezionato, ragion per cui alcuni strumenti di ricerca saranno elencati all’interno di più contesto storici.

L’elenco degli strumenti ricerca riporta tutti gli strumenti di ricerca in ordine di segnatura.

Ricordiamo il nostro post del 2009 su Gli inventari on-line dell’Archivio di Stato di Napoli.


1 Commento

Istituto Banco di Napoli

Alcuni libri maggiori de creditori

Alcuni libri maggiori de creditori

L’Archivio Storico del Banco di Napoli rappresenta la più imponente raccolta archivistica di documentazione bancaria esistente al mondo. In circa trecentotrenta stanze sono raccolti e catalogati documenti bancari che vanno dalla metà del 1500 ad oggi.

Il sito fornisce informazioni sui banchi pubblici sorti tra il 1500 e il 1600 e sulla nascita, con l’unità d’Italia, del Banco di Napoli. Nel 1866, fu riconosciuto come istituto di emissione e nel 1926 fu dichiarato istituto di credito di diritto pubblico.

Alcune sezioni sono dedicate alle caratteristiche particolari dei documenti conservati nell’Archivio Storico e alle monete che circolavano nel regno di Napoli nei primi anni del 1500.

Nella e-Library è possibile visualizzare e in molti casi scaricare diverse pubblicazioni realizzate a cura dell’Istituto o da operatori dell’Archivio Storico o da ricercatori e studiosi a partire da materiali presenti in archivio.


Lascia un commento

“Cavalcare” l’Unità: satira, politica, cultura nei giornali napoletani dell’Ottocento

Napoli_universitaria_Cavalcare01_jpg_1944328907

La Biblioteca Universitaria di Napoli ha curato la digitalizzazione di 40 testate di giornali risorgimentali e fogli volanti stampati negli anni a cavallo dell’Unità (1860-1862); i giornali sono l’espressione di gruppi di intellettuali politicamente impegnati in cui prevale il filone umoristico-satirico.

“Un buon numero di fogli esibisce poi il vezzo del dialetto; qualche altro è impreziosito da illustrazioni e caricature nelle pagine centrali, spesso enfaticamente pubblicizzate già nel sottotitolo, e talora può vantare la collaborazione di caricaturisti di chiara fama. Tranne poche eccezioni, tuttavia, questi fogli delineano un modello di giornalismo “artigianale”, i cui tratti distintivi sono la povertà della veste grafica, la breve e travagliata vita editoriale (non di rado vittima anche di interventi censori), l’endemica penuria di mezzi finanziari. Per lo più di quattro pagine di formato minimo a due colonne, parchi di corrispondenze e di annunci pubblicitari, nella maggioranza dei casi videro la luce solo per pochi numeri, a tiratura limitata”.


1 Commento

Archivi di teatro Napoli

Archivi di Teatro Napoli è un progetto di collaborazione tra le principali istituzioni napoletane impegnate nella valorizzazione delle fonti per la storia del teatro.

La Biblioteca Nazionale di Napoli partecipa ad Archivi di teatro Napoli attraverso le raccolte iconografiche, bibliografiche e documentarie conservate nella Biblioteca Lucchesi Palli, sezione specializzata nelle arti dello spettacolo.

      Sono attualmente consultabili i seguenti cataloghi:

 

      Archivio Raffaele Viviani*

 

      Programmi di sala e locandine*

 

      Foto*

 

      Album del cinema muto*

 

      Figurini teatrali*

 

      Lino Fiorito: lavori teatrali*

 

      Archivio Salvadore Cammarano*

 

      Giuseppe Verdi: lettere*

 

      Biblioteca Voluptaria

 

      Copioni teatrali

 

      Archivio Achille Torelli

 

      Archivio Salvatore Di Giacomo

 

    (* cataloghi con riproduzione fotografica dei documenti).

Nella sezione Biblioteca digitale è disponibile una selezione di manoscritti, di edizioni a stampa e periodici di interesse teatrale visualizzabili e scaricabili in formato PDF.
Infine, nella sezione Esposizioni virtuali sono presentati materiali (cataloghi, immagini, presentazioni) relativi alle attività espositive della Biblioteca Nazionale di Napoli.