Bibliostoria

Novità in biblioteca, eventi e risorse web interessanti per la storia


Lascia un commento

Irish script on screen: manoscritti irlandesi digitalizzati

isos - irish script on screenISOS – Irish script on screen è un progetto avviato nel 1999 e curato dalla School of Celtic Studies, Dublin Institute for Advanced Studies.

Gli obiettivi del progetto sono esplicitati molto chiaramente: offrire a studenti e studiosi la possibilità di accedere a digitalizzazioni di alta qualità di manoscritti irlandesi, conservati in istituzioni irlandesi ed estere, al fine di preservare e promuovere il patrimonio culturale. Molto precise anche le informazioni relative al copyright delle immagini e agli aspetti tecnici della digitalizzazione.

E’ possibile navigare nelle collezioni delle diverse istituzioni rappresentate (ognuna con una scheda introduttiva), oppure effettuare una ricerca all’interno dei testi.
Interessante ed utile è anche la scelta di corredare ciascun manoscritto di descrizione, bibliografie e commento, così da permettere tanto a studiosi della materia quanto a semplici curiosi di comprendere meglio la storia e il contesto di ciascun documento. I nuovi inserimenti vengono segnalati nella pagina what’s new.

Il sito è disponibile in inglese e in gaelico.

Altre risorse sull’Irlanda?


Lascia un commento

Materiale cartografico della Biblioteca universitaria di Genova

BUGE_Cartografia01_jpg_1944328940

Il portale Internet culturale ospita la digitalizzazione dell'”ingente patrimonio cartografico costituito da manoscritti (portolani e carte nautiche) e opere a stampa, mappe e carte relativi ai secoli XV-XIX per un totale di oltre 6000 documenti cartografici rilegati in volumi o in fogli sciolti di carattere eterogeneo per dimensioni e natura dei supporti sovente caratterizzati dalla presenza di legature di pregio”.

A questo link trovate altre collezioni di materiale cartografico italiano di notevole valore a livello internazionale.


Lascia un commento

Cataloghi laurenziani

Laurenziana_Cataloghi04_jpg_1944329964

Il canonico Angelo Maria Bandini nel 1757 divenne bibliotecario della Biblioteca Laurenziana di Firenze.
Fino al 1803 si occupò della redazione di monumentali cataloghi a stampa contenenti la descrizione dei manoscritti dei classici greci, latini e orientali provenienti dalle biblioteche signorili e degli ordini religiosi.

La digitalizzazione, a cura appunto della Biblioteca Medicea Laurenziana, comprende 13 cataloghi.


1 Commento

Bibliothèque virtuelle des manuscrits médiévaux

Paris, Bibl. Mazarine, ms. 313, f. 1 (détail) Bible historiale  Paris, premier quart du XVe siècle

Paris, Bibl. Mazarine, ms. 313, f. 1 (détail) Bible historiale
Paris, premier quart du XVe siècle

L’Institut de recherche et d’histoire des textes francese ha messo online la biblioteca virtuale dei manoscritti medievali.

La biblioteca “fornisce l’accesso alla riproduzione di una vasta selezione di manoscritti dal Medioevo al Rinascimento, conservato in collezioni di beni sparsi in tutto il territorio francese, ad eccezione di quelli della Biblioteca Nazionale di Francia. E’ arricchita da input esterni, come ad esempio le riproduzioni di un centinaio di manoscritti della Staatsbibliothek di Berlino”.

Il progetto contribuisce ad arricchire il patrimonio di documenti digitali francese (che comprende già 2.632.198 riproduzioni in Gallica) con 1600 manoscritti medievali e incunaboli.


Lascia un commento

Il Portale del CERL: manoscritti e materiale a stampa antico

Il Portale del CERL è un’iniziativa del Consortium of European Research Libraries che dà accesso alla descrizione di manoscritti di ogni tempo e di materiale a stampa antico (fino al 1830) contenuti in collezioni europee, statunitensi ed australiane.

E’ consentita la ricerca simultanea nelle collezioni e la possibilità di raggruppare i risultati per biblioteca. Pe visualizzare i record completi è necessario selezionare il database di provenienza, da cui in molti casi è possibile accedere alle immagini digitalizzate.

Segnaliamo l’incontro di Presentazione dei progetti e delle basi dati del CERL che si terrà a Firenze, presso la Provincia dei Frati Minori, venerdì 19 ottobre dalle 11.00 alle 13.00. L’accesso è libero, ma è necessaria la registrazione scrivendo a biblio.antico@ofmtoscana.org


					
		
	


Lascia un commento

e-corpus: una ricca biblioteca digitale francese (e non solo)


e-corpus è la ricca biblioteca digitale che rende disponibili sul web molteplici risorse di vari ambiti: manoscritti, archivi, libri, giornali, stampe, registrazioni audio, video…
Questa piattaforma, gestita dal Centre de Conservation du Livre di Arles, si propone di valorizzare la diversità culturale in particolare nello spazio europeo e mediterraneo. Propone numerose collezioni virtuali e una grande quantità di dati digitali da molte istituzioni in diversi Paesi.
Per darvi un’idea, al momento sono presenti in rete ben 1.308.517 oggetti digitali.


Lascia un commento

Austrian Library Online (ALO): una biblioteca digitale austriaca


Austrian Library Online (ALO) è la biblioteca digitale austriaca con più di 15.000 risorse che risalgono all’XI secolo fino a oggi. Si tratta di testi, periodici, giornali, manoscritti, tesi e saggi scientifici disponibili in Pdf.
Il progetto è stato sviluppato e attinge ai patrimoni della Biblioteca dell’università di Innsbruck, di Graz e dell’Institut “Integriert Studieren” dell’unversità di Linz.
Potete fare una ricerca libera o scorrere gli elenchi per schema di classificazione, autore, titolo, data di edizione, genere letterario.