Bibliostoria

Novità in biblioteca, eventi e risorse web interessanti per la storia


Lascia un commento

Manuscript Pamphleteering in Early Stuart England

083404_snippet.png

Prima dello scoppio della guerra civile nel 1642, l’Inghilterra sviluppò una vasta letteratura influente e spesso radicale. Questa letteratura di opuscoli è raramente menzionata e ancor più raramente analizzata da storici o critici letterari, non ultimo perché è stata scritta a mano piuttosto che stampata con caratteri mobili.

Manuscript Pamphleteering in Early Stuart England si propone di raccogliere il vasto archivio di manoscritti; in collaborazione con la British Library, questo progetto costruirà un database di testi di opuscoli manoscritti, informazioni bibliografiche e immagini digitali. Vengono descritti in dettaglio la circolazione di oltre 500 testi distinti che sopravvivono collettivamente in circa 4.000 testimoni unici. Inoltre, vengono messi a disposizione trascrizioni di oltre 200 esemplari, la maggior parte dei quali sono accompagnati da immagini ad alta risoluzione. Per ogni testo, il database elenca le informazioni bibliografiche di base, tutti i testimoni manoscritti conosciuti e i dettagli di esempi di stampa noti (sia del diciassettesimo che del moderno). Dove disponibile, fornisce anche versioni full-text di esemplari trascritti e immagini ad alta risoluzione. Le versioni PDF degli esempi sono disponibili nella scheda “Descrizione testo” per ciascun esemplare, così come i dati XML (codificati secondo le linee guida TEI P5).


Lascia un commento

Manuscriptorium: Digital Library of Written Cultural Heritage

slide_XIII_A_6_1200x400_0

Il progetto Manuscriptorium, sviluppato dalla Biblioteca nazionale della Repubblica Ceca, ha lo scopo di creare una biblioteca digitale che permetta il libero accesso a una serie di documenti di ambito storico (manoscritti, incunaboli, testi a stampa, mappe e altri tipi di risorse). I documenti, posseduti da varie biblioteche nel mondo, sono in questo modo consultabili tramite una singola interfaccia.

Il servizio fornisce l’accesso a più di 5 milioni di immagini e l’interfaccia è pensata per permettere una ricerca semplice; il valore aggiunto del progetto è la possibilità di creare uno spazio personale e documenti virtuali da condividere con la comunità di studenti, ricercatori e altri utenti del portale.
Gli utenti possono usufruire anche di diversi strumenti di supporto, tra cui un blog, guide e tutorial.

Manuscriptorium è un sub-aggregatore di Europeana, per la sfera delle risorse di ambito storico.


Lascia un commento

Colonial North American Project at Harvard University

0f9e917c3f4b29549dd33cc4467a7b5c

Winthrop, William,1753-1825. Notebook concerning mathematical equations: manuscript, 1769-1774. MS Am 550. Houghton Library, Harvard University, Cambridge, Mass.

Il progetto, curato dall’Università di Harvard, ha portato alla creazione di un portale che fornisce l’accesso a immagini digitalizzate di materiali d’archivio e manoscritti posseduti dalla biblioteca di Harvard; i documenti si riferiscono al Nord America e ai secoli XVII e XVIII.

Gli argomenti trattati sono: società, educazione, commercio, finanza, politica, rivoluzione, guerra, donne, vita dei nativi americani, schiavitù, scienza, medicina e religione. Inoltre vengono affrontati aspetti della vita e del lavoro in Gran Bretagna, Francia, Canada, Caraibi e Messico.

Il sito è in continuo aggiornamento.


Lascia un commento

Liber Floridus: les manuscrits médiévaux enluminés des bibliothèques de l’enseignement supérieur

logohome

E’ un ambizioso progetto a cura del Ministero dell’Educazione francese e di due biblioteche universitarie che si propone di rendere accessibili al vasto pubblico le miniature presenti nei manoscritti medievali.

I manoscritti provengono dai fondi della Bibliothèque Mazarine e della Bibliothèque Sainte-Geneviève: si tratta di 1600 manoscritti e 31000 immagini.

La sezione recherche iconographique permette di effettuare ricerche precise sulle immagini che sono state indicizzate.


Lascia un commento

Corali di san Domenico in Perugia

Augusta_San_Domenico02_jpg_1944330707

La collezione digitale della Biblioteca comunale Augusta di Perugia (dal portale Internet culturale) presenta 21 libri corali del Convento di san Domenico di Perugia.

I corali sono manoscritti su pergamena contenenti la liturgia musicata (canto gregoriano), libri maestosi, riccamente decorati, di grande formato con lettere e note musicali cubitali, realizzati per essere utilizzati con facilità durante le celebrazioni

I corali appartengono a due serie liturgiche distinte: la prima risale alla seconda metà del Duecento, mentre l’altra al primo decennio del Trecento.


Lascia un commento

The Goodspeed Manuscript collection: manoscritti digitalizzati del V-XIX secolo

The Goodspeed collection

The Goodspeed collection da http://goodspeed.lib.uchicago.edu/

La biblioteca della University of Chicago ha curato la digitalizzazione della collezione di manoscritti di Edgar J. Goodspeed (1871-1962).
La collezione digitalizzata comprende 68 manoscritti del Nuovo Testamento  con datazione compresa tra il V e il XIX secolo in greco, siriaco, etiopico, armeno, latino e arabo; ad essi sono stati aggiunti 114 frammenti su papiro.
Le immagini, rese disponibili ad alta risoluzione, permettono una ottima leggibilità. Inoltre il sistema di browsing e di ricerca offre funzionalità adeguate sia ad esperti ricercatori che a semplici curiosi.
Il progetto è stato realizzato con finalità di studio e di ricerca: stesse finalità per cui Goodspeed, presidente del Department of New Testament and Early Christian Literature alla Chicago University,  raccolse i manoscritti.