Bibliostoria

Novità in biblioteca, eventi e risorse web interessanti per la storia


Lascia un commento

Sons of Gallipoli

sons of gallipoli 2.png

La storia può essere narrata attraverso molteplici punti di vista.

La disfatta di Gallipoli, è stata raccontata in molti modi; in questo straordinario documentario interattivo, Sons of Gallipoli, si cerca di far rivivere la tragedia attraverso gli occhi di due madri, apparentemente appartenenti a due fazioni opposte, diverse, ma straordinariamente unite nel dolore.

Un nuovo modo di fare storia, che sfrutta la crossmedialità, per arrivare diretto al cuore dello spettatore. Il documentario è diviso in dodici video; per ciascuno sono previsti dei contenuti extra e si può scegliere di visualizzare il sito in lingua turca o inglese.

 

sons-of-gallipoli.png

Credits to http://sonsofgallipoli.com/

Risultano inoltre molto interessanti le due sezioni:

  • Gallipoli Map  è possibile visionare la mappa dei luoghi coinvolti. Cliccando sui luoghi segnalati in rosso viene aperta una nuova pagina corredata di fotografie e spiegazioni.
  • Archive sono presenti fotografie, lettere digitalizzate e approfondimenti.


Lascia un commento

Nuremberg Trials Project

La Biblioteca di Giurisprudenza di Harvard, Harvard Law School Library , custodisce circa un milione di pagine di documenti relativi al Processo di Norimberga.

The Harvard Law School Library’s Nuremberg Trials Project is an open-access initiative to create and present digitized images or full-text versions of the Library’s Nuremberg documents, descriptions of each document, and general information about the trials.

E’ possibile consultare il materiale online, oppure, è possibile scaricarlo in formato PDF.

Il materiale digitalizzato è ricercabile attraverso diversi criteri :


Lascia un commento

Archivio di Stato di Napoli: le risorse digitali

Il catalogo delle risorse digitali contiene 247 tra gli strumenti di ricerca conservati nella Sala Studio dell’archivio (la maggior parte appunto corredati dalle immagini digitalizzate). Si tratta di inventari, guide, elenchi di versamenti, rubriche, per lo più dattiloscritte, ma anche manoscritte.

I canali per l’accesso alla documentazione sono tre:

L’accesso per soggetti produttori riporterà l’elenco degli enti, delle persone e delle famiglie che hanno prodotto le carte descritte negli strumenti di ricerca disponibili. L’elenco potrà essere ulteriormente filtrato per tipologia di soggetto produttore.

L’accesso per contesto storico permetterà di avere l’elenco degli strumenti disponibili per il periodo selezionato, e di filtrare anche qui, all’interno di esso, per tipologia di soggetto produttore. Alcuni strumenti descrivono documentazione d’archivio che ricopre un arco cronologico più ampio di quello circoscritto nel singolo periodo storico selezionato, ragion per cui alcuni strumenti di ricerca saranno elencati all’interno di più contesto storici.

L’elenco degli strumenti ricerca riporta tutti gli strumenti di ricerca in ordine di segnatura.

Ricordiamo il nostro post del 2009 su Gli inventari on-line dell’Archivio di Stato di Napoli.


Lascia un commento

I fondi librari della biblioteca: il Fondo Magnani Torelli

Da Wikipedia.org

Da Wikipedia.org

Il fondo Magnani Torelli (10L. E.P.M.T.) comprende i testi della biblioteca personale del prof. Carlo Torelli e del fratello Eugenio Torelli Viollier, fondatore del “Corriere della Sera”.

Il catalogo del fondo è interamente consultabile in pdf.

L’ archivio Torelli comprende documentazione relativa alla figura e al ruolo di Eugenio Torelli Viollier, fondatore e direttore del “Corriere della Sera” dal 1876 al 1898.

Dall’Enciclopedia Treccani:

Torèlli-Viollier… violé›, Eugenio. – Giornalista (Napoli 1842 – Milano 1900); prese il cognome Viollier dalla madre francese. Amico di A. Dumas padre, collaborò a Napoli all’Indipendente; si stabilì poi a Milano, dove diresse successivamente l’Illustrazione universale e la Lombardia; infine ideò e iniziò il Corriere della sera (1º numero: 5 marzo 1876), da lui voluto come moderno organo d’informazione e non di parte politica.

Di seguito l’Inventario e le Buste:


Lascia un commento

Una città per gli archivi

bologna

Il portale archIVI, inaugurato lo scorso aprile dalla Biblioteca d’arte e di storia di San Giorgio in Poggiale a Bologna, “offre agli utenti della rete le risorse informative su una parte rilevante dei più significativi archivi per la storia della città di Bologna, nel corso dell’Otto e Novecento“. Le risorse aumenteranno progressivamente e, attraverso la pubblicazione delle schede descrittive e delle riproduzioni digitali, si arriverà a fornire informazioni relative a tutti i 200 archivi su cui è intervenuto il progetto.

E’ possibile compiere una ricerca sulle schede e le digitalizzazioni tramite la maschera Consulta gli archivi; il portale contiene anche una sezione Percorsi, per una ricerca incentrata sulla città di Bologna. Infine alcune Mostre virtuali permettono di visualizzare i documenti testuali, i video, le immagini e i suoni che rappresentano gli elementi fondamentali della narrazione.


3 commenti

L’Histoire par l’Image: la storia francese attraverso dipinti e documenti

L'histoire par l'image

L’histoire par l’image da http://www.histoire-image.org/index.php

Un portale ricco, ben strutturato e di facile consultazione che parte da un’idea vincente: raccontare la storia attraverso opere d’arte e documenti d’archivio1643-1945 l’histoire par l’image è curato dai Ministeri francesi della Cultura e dell’Istruzione e dalla Réunion des musées nationaux Grand Palais, ed è dedicato principalmente a docenti e studenti ma anche “ai curiosi e agli amatori di arte e storia”.

Le funzioni di ricerca sono ben organizzate: alla ricerca libera e alla ricerca avanzata si affiancano le ricerche tematica, cronologica e per indici. In particolare la ricerca tematica permette anche agli utenti meno esperti di seguire l’evolversi dei grandi temi politici, economici e culturali.

Da segnalare anche la sezione “hors-séries“, percorsi trasversali su grandi temi storici:

Vi consigliamo poi l’iscrizione alle lettres d’information: ogni mese alcune opere scelte dalla redazione per affiancare grandi eventi della vita francese, come mostre e ricorrenze.