Bibliostoria

Novità in biblioteca, eventi e risorse web interessanti per la storia


Lascia un commento

Biografie di parlamentari francesi nella sezione “Histoire & Patrimoine” del sito web dell’dell’Assemblée nationale


Sono numerose le risorse sulla storia parlamentare francese che potete trovare nella sezione Histoire & Patrimoine del sito web dell’Assemblée nationale.
Ve ne segnaliamo qualcuna:

    – biografie e ritratti dei deputati del 1789
    – banca-dati sui deputati francesi che si sono succeduti dal 1789
    – dizionario dei parlamentari (notizie biografiche sui ministri, senatori e deputati) dal 1789 al 1958
    – lista dei deputati che hanno ricoperto la carica di sindaco almeno una volta dal 1849
    – biografie delle deputate francesi dal 1945
    – lista dei deputati “protestataires” dell’Alsazia e Lorena
    – biografie e ritratti dei deputati della quinta repubblica


Lascia un commento

Ricci 21st Century Roundtable Database e Dictionary of Chinese Christianity: due dizionari biografici di storia del cristianesimo in Cina


Vi segnaliamo due interessanti risorse di storia del cristianesimo in Cina.
Il Ricci 21st Century Roundtable Database analizza la cristianizzazione della Cina dalle origini fino al Novecento attraverso cinque sezioni: Archives, Biographies, Bibliographies, Institutions, Directory.
Si propone di completare il Ricci Database il Biographical Dictionary of Chinese Christianity che evindenzia l’apporto di figure rilevanti ma meno conosciute della cristianizzazione in Cina (soprattutto nel periodo tra il 1800 e il 1950). Potete fare una ricerca libera o scorrere gli elenchi per ordine alfabetico, appartenza a ordini, luogo dell’attività missionaria, data di nascita.


Lascia un commento

Cambodian Genocide Program: biografie, bibliografie, mappe e fotografie sul genocidio cambogiano


Cambodian Genocide Program della Yale University contiene fotografie, biografie, mappe e altre risorse che documentano le atrocità commesse dal regime khmer di Pol Pot tra il 1975 e il 1979, quando persero la vita circa 1 milione e settecentomila cambogiani (il 21% della popolazione totale).
Si tratta della digitalizzazione dell’archivio di 100.000 pagine del Santebal, la polizia del regime di Pol Pot, che venne reso disponibile alla consultazione nel 1996.

This material has been microfilmed by Yale University’s Sterling Library and made available to scholars worldwide. As of January 2008, we have also compiled and published 22,000 biographic and bibliographic records, and over 6,000 photographs, along with documents, translations, maps, and an extensive list of CGP books and research papers on the genocide, as well as the CGP’s newly-enhanced, interactive Cambodian Geographic Database, CGEO, which includes data on: Cambodia’s 13,000 villages; the 115,000 sites targeted in 231,00 U.S. bombing sorties flown over Cambodia in 1965-75, dropping 2.75 million tons of munitions; 158 prisons run by Pol Pot’s Khmer Rouge regime during 1975-1979, and 309 mass-grave sites with an estimated total of 19,000 grave pits; and 76 sites of post-1979 memorials to victims of the Khmer Rouge

I Cambodian Genocide Data Bases(CGDB) comprendono quatto database con informazioni diverse: bibliografico, biografico, fotografico e geografico.

The bibliographic database contains records on 2,963 primary and secondary documents, articles and books dealing with atrocities during the Khmer Rouge regime. The biographic database is an index of data on 19,049 Khmer Rouge military and political leaders and many victims of the Khmer Rouge regime. The photographic database is a display of more than 5,000 prisoner mug shots taken at Tuol Sleng prison. The geographic database comprises an interactive computerized map, plus a collection of approximately 100 scanned maps showing the locations of around 19,000 mass grave pits, as well as dozens of Khmer Rouge-era prisons and memorials to their victims.

.


1 Commento

Dizionario biografico degli aretini, 1900-1950


Se siete interessati alla storia di Arezzo, potete consultare il Dizionario biografico degli aretini,1900-1950 , curato dalla Società storica aretina.
Sono stati presi in considerazione:

    a) gli aretini illustri nati nel territorio del Comune di Arezzo nel periodo in questione. Oppure nati precedentemente, ma che abbiano avuto una qualche rilevanza nel cinquantennio preso in esame;
    b) coloro che, pur non essendo nati ad Arezzo, abbiano svolto un’attività significativa per la città nello stesso arco di tempo.

Sono inclusi nel dizionario anche deputati o senatori eletti o nominati nei collegi di Arezzo, anche in caso di limitata influenza nella città; sindaci; presidenti della provincia; prefetti; vescovi e altre eventuali cariche pubbliche significative. In alcuni casi (p.e. prefetti, sindaci, vescovi, presidenti Accademia Petrarca, primi rettori della Fraternita…), oltre o al posto delle singole dettagliate biografie, è stato inserito in appendice, uno specifico elenco.


Lascia un commento

Solo Madrid es corte: un portale di risorse sulla corte spagnola


Solo Madrid es corte è il nome del portale dell’omonima rete di ricerca costituiti da docenti universitari dell’istituto storico “La Corte en Europa” dell’Universidad Autónoma de Madrid a cui si è aggiunto un altro gruppo di ricercatori del progetto “Dynamic Complexity of Cooperation-Based Self-Organizing Comercial Networks in First Global Age”, del programma europeo EUROCORES.

The model and structure that forms the backbone of our interdisciplinary research is the Court, which emerged as a power in the late Middle Ages, allowing the emergence of new political and cultural forms other than those of the Middle Ages. The current vitality of studies on the Court reflects its relevance in the transformation experienced by European society since the Low Middle Ages to recent times. The European Court of the monarchy reached an indisputable political prominence that characterized the complex societies of the Old Regime. Since the Court, the monarchs not only politically articulated their kingdoms, but also conducted a process of transformation of values and way of life that assimilated the dominant groups in Europe. The ceremonial good manners, etiquette, the art of observation and were concealing the social patterns of political behaviour and social generation, have survived, despite its evolution, as forms of power and characteristics of good education to today. In the Spanish case, the model takes on added significance courtier to be a complex element that established the Hispanic Monarchy during the Modern Age and distributed through a common culture in many respects.

Nel portale trovate molte risorse interessanti sulla corte spagnola:


Lascia un commento

Museo virtuale dell’Antifascismo e della Resistenza della provincia di Arezzo: luoghi delle stragi, biografie, filmati, canti partigiani e bibliografie


Nel sito del Museo virtuale dell’Antifascismo e della Resistenza della provincia di Arezzo potete trovare installazioni web che ricordano le stragi naziste compiute nella provincia di Arezzo e le formazioni partigiane della zona.
Ecco i capitoli in cui sia rticola questo prodotto multimediale:

    I luoghi delle stragi
    I protagonisti

      Biografie
      I partigiani
      I patrioti
      I partigiani stranieri
      Resistenza aretina all’estero
      I vigilati dalla polizia
      Le vigilate dalla polizia
      Aretini e Tribunale Speciale
      Aretine e Tribunale Speciale
      Esercito di Liberazione
      Presenza militare tedesca

    Multimediale:

      I filmati Visto con gli occhi degli alleati: questi filmati provengono dall’Imperial War Museum di Londra, che ne detiene il copyright. Furono individuati ed acquistati, per conto della Provincia di Arezzo, dall’équipe di Ivano Tognarini in preparazione del convegno internazionale di studi 2a guerra mondiale e sterminio di massa. Stragi e rappresaglie nella lotta di liberazione, Arezzo, novembre 1987. I filmati fanno parte della produzione dell’unità cinematografica dell’Esercito britannico AFPU, che aveva sede negli Studi cinematografici di Pinewood, nei pressi di Londra.
      Archivi musicali:

      Stampa della liberazione

    Libri che ne parlano (una bibliografia sull’argomento)


Lascia un commento

Donne e uomini della Resistenza: 2878 biografe di donne e uomini dell’antifascismo, della resistenza e della guerra di liberazione


Donne e uomini della Resistenza, frutto delle ricerche di Fernando Strambaci, è la galleria di 2878 biografie delle donne e degli uomini dell’antifascismo, della Resistenza e della Guerra di Liberazione.

La rassegna (nella quale sono comprese tutte le Medaglie d’oro al valor militare della guerra di Liberazione, diciannove delle quali sono state conferite a donne) si propone di essere rappresentativa delle mille sfaccettature del movimento partigiano, nel quale confluirono, trovando coesione e unità, uomini e donne di diverso orientamento politico e ideale e di differente ceto sociale, uniti nella determinazione di riscattare la dignità del paese offesa da un ventennio di regime fascista e da una sanguinosa occupazione militare straniera.

Potete scorrere le biografie inserite per cognome, per zona, per decorazione e per status.