Bibliostoria

Novità in biblioteca, eventi e risorse web interessanti per la storia


Lascia un commento

Nuovi arrivi in biblioteca: Febbraio

febbraio 2019

Ogni mese presentiamo alcuni libri selezionati tra i nuovi acquisti, suddivisi virtualmente tra gli “scaffali” della biblioteca, se possibile accompagnati da una scheda descrittiva o una recensione.

Storia Generale Per una storia della retribuzione : lavoro, valore e metodi di remunerazione dall’antichità ad oggi / Giuseppe De Luca, Matteo Landoni, Vera Zamagni. – Bologna : Il mulino, 2018. – 234 p. : ill. ; 24 cm

Storia Medioevale La falsa inimicizia : Guelfi e Ghibellini nell’Italia del Duecento / Paolo Grillo. – Roma : Salerno, 2018. – 166 p. ; 20 cm.

Storia Moderna Un filo di voci fra le pagine di Pietro Verri : merci e “prezzi” del tessile nello Stato di Milano : (anni sessanta del 18. secolo) / Giovanna Tonelli. – Milano : Franco Angeli, c2018. – 151 p. ; 23 cm

Storia Contemporanea 1938, l’Italia razzista : i documenti della persecuzione contro gli ebrei / Fabio Isman. – Bologna : il Mulino, 2018. – 275 p., [8] carte di tav. : ill. ; 22 cm. ((In copertina: Prefazione di Liliana Segre.

Storia del Cristianesimo e delle religioni Il sermone di Pietro da Barsegapè : indagini sul codice AD 13.48 della Biblioteca Nazionale Braidense / Attilio Bartoli Langeli, Chiara Frugoni, Marta Luigina Mangini, Giuseppe Polimeni ; a cura di Giuseppe Polimeni. – Milano : Biblioteca Nazionale Braidense ; Roma : Editoriale Artemide, c2018. – 272 p. ; 24 cm. ((Contiene: L’edizione di Carlo Salvioni. Tratto da Zeitschrift fur Romanische Philologie, 1891. – 15. Band ; pp. 430-492.

Storia locale italiana  Napoli : nostalgia di domani / Paolo Macry. – Bologna : Il mulino, 2018. – 217 p., [6] carte di tav. : ill. ; 21 cm

Storia di Milano e della Lombardia Pagine politecniche : la Biblioteca Leo Finzi del Collegio degli ingegneri e architetti di Milano / a cura di Giorgio Bigatti e Maria
Canella. – Milano : Skira, 2014. – 271 p. : ill. ; 24 cm.

Storia delle Relazioni internazionali À l’italienne : narrazioni dell’italianità dagli anni Ottanta a oggi / a cura di Niccolò Scaffai e Nelly Valsangiacomo. – Roma : Carocci, 2018. – 254 p. : ill. ; 22 cm

Storia del pensiero filosofico, politico, economico e sociale Nondimanco : Machiavelli, Pascal / Carlo Ginzburg. – Milano : Adelphi, 2018. – 242 p. ; 22 cm

Storia delle Istituzioni politiche e amministrative Storia dell’amministrazione italiana (1861-2017) / Stefano Sepe. – Napoli : Editoriale scientifica, 2018. – 216 p. ; 21 cm

Teoria e storia della storiografia La macchina del tempo : quando l’Europa ha iniziato a scrivere la storia del mondo / Serge Gruzinski ; edizione italiana a cura di Maria Matilde Benzoni. – Milano : R. Cortina, 2018. – XX, 319 p. : ill. ; 23 cm

Storia delle donne La condizione giuridica delle donne nel Medioevo : Convegno di studio, Trieste, 23 novembre 2010 / cura di Miriam Davide. – Trieste : CERM, 2012. – 151 p. ; 22 cm. ((Contributi di : Paolo Cammarosano, Miriam Davide, Tiziana Lazzari, Claudia Storti, Sara Menzinger.

Biblioteconomia La biblioteca come luogo terzo / a cura di Amandine Jacquet. – Milano : Ledizioni, 2018. – 205 p. : ill. ; 24 cm. ((Traduzione di Cristina Zappalà

Per conoscere tutti i nuovi acquisti della biblioteca è possibile consultare la pagina Bollettino novità del nostro sito.
I consigli di lettura dei mesi precedenti si trovano invece nella pagina Novità.


Lascia un commento

Gulag Many Days, Many Lives

Il  Roy Rosenzweig Center for History and New Media della George Mason University presenta Gulag: Many Days, Many Lives, che immerge gli spettatori nella storia del vasto sistema di campi di lavoro forzato dell’Unione Sovietica.

moscow-lubianka-and-statues-030_d215b38876

Gulag Memorial: Moscow, Russia all credits to http://gulaghistory.org/

E’ presente un archivio, in cui possiamo trovare fotografie, testimonianze, documenti, relativi agli ex prigionieri dei Gulag.

Le mostre online portano i visitatori a un’esplorazione tematica della vita dei Gulag, tra cui un tour virtuale del campo e del museo ricostruito reso possibile dal Museo Gulag a Perm-36.

Sono inoltre disponibili risorse didattiche per l’introduzione della storia del Gulag nelle scuole medie e superiori.


Lascia un commento

Voci della Grande Guerra

Voci della Grande Guerra  è un’iniziativa scientifica e culturale che ha l’obiettivo di preservare e diffondere la memoria della Prima Guerra Mondiale attraverso la realizzazione e la pubblicazione di un corpus digitale di testi, opportunamente scelti da storici e linguisti in quanto rappresentativi dei diversi modi di narrare e descrivere l’Italia in guerra da parte dei suoi protagonisti.

Esplora il corpus: l’interfaccia user friendly permette di effettuare ricerche efficaci, in maniera semplice.

 

E’ possibile creare delle mappe concettuali, a seconda dei criteri di ricerca impostati :

Per ogni risorsa sono presenti Dettagli Bibliografici:

Voci della Grande Guerra è realizzato dalle seguenti istituzioni:

  • Università di Pisa, Dipartimento di Filologia, Letteratura e Linguistica, Laboratorio di Linguistica Computazionale
  • Istituto di Linguistica Computazionale “A. Zampolli”, CNR, Pisa
  • Università di Siena, Dipartimento di Scienze Storiche e dei Beni Culturali, Centro Interuniversitario di Studi e Ricerche Storico-Militari
  • Accademia della Crusca, Firenze


Lascia un commento

Giorno della Memoria 2019: Dalle leggi razziali alle deportazioni

“E’ avvenuto, quindi può accadere di nuovo”
(Primo Levi)

Guidati dalle parole di Primo Levi, in occasione del 27 gennaio, Giorno della memoria delle vittime della Shoah e delle persecuzioni nazifasciste, la nostra Biblioteca ha organizzato la mostra bibliografica “Dalle leggi razziali alle deportazioni”, con particolare riferimento alle epurazioni in scuole, università e biblioteche.

E’ possibile scaricare l’elenco dei libri presenti nella Mostra:  libri mostra bibliografica giorno della memoria.

“Il 3 settembre 1938, con un decreto firmato qualche giorno dopo dal re Vittorio Emanuele III, fu vietato agli ebrei, per la sola colpa di essere nati, l’accesso alle scuole pubbliche e alle università. Relativamente all’espulsione degli studenti ebrei dalle scuole pubbliche, l’Italia Fascista precedette la Germania nazista.

A Milano furono numerosi gli studenti esclusi e cacciati dalle scuole pubbliche, tra i quali i giovani degli Istituti, Beccaria, Berchet, Manzoni, Parini, Carducci e Moreschi”.

(Roberto Cenati, presidente ANPI provinciale, Milano).

Ecco i post degli ultimi anni per il giorno della memoria:


Lascia un commento

Verso il giorno della Memoria: USC Shoah Foundation

 

La missione di USC Shoah Foundation è chiara e ben definita :

Our mission is to develop empathy, understanding and respect through testimony.

Il Visual History Archive, realizzato dalla fondazione, permette di cercare attraverso 55.000 video di testimonianze di sopravvissuti al genocidio. Inizialmente nato come repository dedicato all’Olocausto, negli anni si è espanso e raccoglie materiale relativo al Genocidio Armeno, il massacro di Nanjing, il genocidio contro i Tutsi in Ruanda e il genocidio in Guatemala. L’Istituto sta continuamente ampliando l’archivio di storia visiva per includere le voci di altri sopravvissuti alla violenza di massa. Presto da aggiungere alla crescente lista di collezioni sono le testimonianze del Genocidio cambogiano degli anni ’70.

The Visual History Archive contiene più di 114.000 ore di testimonianza, l’equivalente di 12 anni.

L’Istituto si sta approcciando  anche alla  realtà virtuale, grazie a un progetto interattivo chiamato Nuove dimensioni in Testimonianza. Utilizzando l’innovativo software in linguaggio naturale, l’Istituto ha posto a 12 sopravvissuti dell’Olocausto centinaia di domande, che saranno alimentate da complessi algoritmi, per rispondere in tempo reale, in modo tale che gli studenti nel lontano futuro possano avere “conversazioni virtuali” con testimoni della storia.

Ogni raccolta dell’archivio aggiunge diversi collegamenti, fornendo molteplici percorsi per apprendere dai testimoni oculari della storia attraverso il tempo, i luoghi, le culture e le circostanze socio-politiche.


Lascia un commento

Manuscript Pamphleteering in Early Stuart England

083404_snippet.png

Prima dello scoppio della guerra civile nel 1642, l’Inghilterra sviluppò una vasta letteratura influente e spesso radicale. Questa letteratura di opuscoli è raramente menzionata e ancor più raramente analizzata da storici o critici letterari, non ultimo perché è stata scritta a mano piuttosto che stampata con caratteri mobili.

Manuscript Pamphleteering in Early Stuart England si propone di raccogliere il vasto archivio di manoscritti; in collaborazione con la British Library, questo progetto costruirà un database di testi di opuscoli manoscritti, informazioni bibliografiche e immagini digitali. Vengono descritti in dettaglio la circolazione di oltre 500 testi distinti che sopravvivono collettivamente in circa 4.000 testimoni unici. Inoltre, vengono messi a disposizione trascrizioni di oltre 200 esemplari, la maggior parte dei quali sono accompagnati da immagini ad alta risoluzione. Per ogni testo, il database elenca le informazioni bibliografiche di base, tutti i testimoni manoscritti conosciuti e i dettagli di esempi di stampa noti (sia del diciassettesimo che del moderno). Dove disponibile, fornisce anche versioni full-text di esemplari trascritti e immagini ad alta risoluzione. Le versioni PDF degli esempi sono disponibili nella scheda “Descrizione testo” per ciascun esemplare, così come i dati XML (codificati secondo le linee guida TEI P5).