Bibliostoria

Novità in biblioteca, eventi e risorse web interessanti per la storia


1 Commento

Archivio di Stato di Firenze: Fondo Mediceo Avanti il Principato

170px-Medici_stemma1

Antico blasone su un avello della chiesa di Santa Maria Novella. Fonte: Wikipedia

Dal sito dell’Archivio di Stato di Firenze segnaliamo uno degli importanti progetti di digitalizzazione portati a compimento dall’ente.

Il fondo Mediceo avanti il Principato, comprende la documentazione dell’archivio della famiglia Medici per un arco cronologico che va dal XIV alla metà del XVI secolo, cioè per il periodo precedente l’investitura di Cosimo dei Medici a Duca di Firenze (anno 1537). Il MaP contiene prevalentemente buste di carteggio politico-diplomatico, oltre che privato e, per una limitata parte, la documentazione proveniente dal banco Medici.

Sono stati digitalizzate complessivamente 165 unità archivistiche, “convenzionalmente definite tutte come Filze composte di lettere, fascicoli o interi registri definiti come Documentie l’inventario a stampa in 4 volumi, riunito in un unico Indice generale degli inventari.

Sono possibili due tipi di ricerca, su Inventario e su Filza. Molto interessante anche la Tavola genealogica della Famiglia Medici.


Lascia un commento

Archivio storico della Reggia di Caserta

260px-Caserta_jardín_44

Palazzo Reale di Caserta con il Parco, l’Acquedotto di Vanvitelli e il complesso di San Leucio. Fonte: Wikipedia

E’ disponibile online da qualche mese, grazie a una collaborazione tra il COSME, Centro-Osservatorio sul Mezzogiorno d’Europa e la Reggia di Caserta, una parte (80.000 documenti) dell’Archivio storico della Reggia. 

L’Archivio Storico fu istituito per volontà di Ferdinando IV di Borbone con Real Dispaccio del 25 Maggio 1784.

Il nucleo principale (1750 – 1860) documenta i rapporti economici e amministrativi della Casa borbonica con tecnici, fornitori, artisti e maestranze ed offrono informazioni capillari su lavori, costi e sul personale (inclusi donne e schiavi) impegnato nella realizzazione della Reggia e dei Siti Reali. I documenti riflettono il ruolo di Carlo di Borbone nello sviluppo del territorio e, in particolare, il grande progetto del piano urbanistico della “Nuova Città” di Caserta con l’imponente costruzione della Reggia.

I documenti, corredati di metadati, sono consultabili e scaricabili dal sito del COSME.

Il progetto è in continuo aggiornamento fino al 2020 e si prevede che porterà alla digitalizzazione di 300.000 documenti.


Lascia un commento

Colonial North America at Harvard Library

Colonial North America at Harvard Library è un progetto in continuo aggiornamento, che ad oggi fornisce l’accesso 300.000 pagine digitalizzate a manoscritti e documenti d’archivio posseduti dalla biblioteca di Harvard e relativi al Nord America del XVII e XVIII secolo.

Il materiale riguarda anche Canada, Sud America, le isole dell’Atlantico, Europa continentale e parte dell’Africa.

Al momento le sezioni navigabili sono le seguenti:


Lascia un commento

La collezione “Edizioni pregiate di storia milanese e lombarda” pubblicata nella Biblioteca Digitale Lombarda

bdl

Dopo la pubblicazione della prima collezione “Gride e Gridari seicenteschi dello Stato di Milano” è ora disponibile sul portale della biblioteca digitale lombarda anche una seconda collezione di opere digitalizzate appartenenti alla nostra biblioteca.

La nuova collezione, dal titolo “Edizioni pregiate di storia milanese e Lombarda” raccoglie 10 opere, edite tra la fine del ‘500 e la fine dell’800, riguardanti la storia della città di Milano e del suo territorio.

La digitalizzazione è stata possibile grazie al co-finanziamento di Regione Lombardia ed è ospitata sul portale della Biblioteca Digitale Lombarda, insieme alle collezioni di altri istituti culturali della regione.

Ecco l’elenco dei volumi digitalizzati:

  • Historia literario-typographica Mediolanensis, in qua, de studiis literariis antiquis et novis in hac Metropoli institutis: De tempore inductae Mediolanum typographiae. Et primis hujus artis opificibus. De viris doctrina illustribus, qui saeculo 15. in eadem Urbe floruere, atque eorumdem MSStis operibus in Ambrosiana Bibliotheca servatis disseritur. Adjecta sunt Appendix epistolarum … et Catalogus codicum Mediolani impressorum ab anno 1465 ad annum 1500. auctore Joseph Antonio Saxio … – Mediolani : in aedibus Palatinis, 1745. – 2 pt. (12 p., DCXVI col., 28! p., 64 col. 6! p.) ; fol. ((Pt. 2. Geminae Epistolae ad hanc historiam literario-typographicam spectantes; altera Angeli Mariae Quirini … ; altera Joseph Antonii Saxii
  •  Tristani Calchi Mediolanensis *Historiae patriae libri viginti, accesseruntepitome singulorum librorum, cum notis tum breuioribus ad marginem, tum longioribus in fine operis, & duobus indicibus altero rerum, & personarum memorabiliun, altero familiarum, ac Ciuium Mediolanensium. – Mediolani : apud her. Melchioris Malatestae, 1627 (Mediolani : apud heredes Melchioris Malatestae, 1628). – [52!, 471, [9! p., [1! c. di tav. calc. antip. : ill. ; fol. ((Fregi e capil. xil. – Sul front. vignetta calcogr. di Bassano raffigurante stemma di Milano. – Segn.: pi greco2 [croce!2 <2>[croce!4 a-c4 d6 A-3O4.
  •  Constitutiones provinciae Mediolanensis cum decretis ordinibus et declarationibus senatus. – Hac novissima editione ampliatis, et illustratis. … – Mediolani, cura & sumptu Io. Bapt. Bidellij, 1617. – 2 pt.(\36!, 208,\8!, 104, \4!, 40,\4!, 21-74, \2!, p.) ; 4o. . ((Pt. 2: Ordines ac decreta, constitutionumque, declarationes ab excell.mo Senatu Mediolani editae. In quibus non solum ordines illi, sub nomine nouae additionis, alias impressi, sed etiam multa alia decreta, quae separatim cusa fuerant, & alia antehac non impressa, nuncque conquesita, & in vnum, secundum materias, fere redacta, habentur. Cum indice alphabetico copiosissimo.
  •  Li *statuti di Valtellina riformati nella citta di Coire nell’anno del Signore 1548. nel mese di genaro per li mag. signori commissarij a cio specialmente eletti nella publica Dieta fatta nella medesima citta nell’anno precedente nel mese d’agosto. Et doppo approbati, & confirmati per l’illustriss. signori delle Tre Leghe in vn’altra Dieta fatta medesimamente in Coira nell’anno 1549. nel mese di genaro. Et finalmente per M. Giorgio Trauerso con l’aiuto di M. Giacomo Cataneo dottore di leggi, in questo ordine ridotti, & rubricati secondo la lor commissione, et dalla latina nella volgar lingua tradotti … – In Poschiavo : per il podesta Bernardo Massella, 1668. – 2 pt. [244; 30 p.] ; fol. ((Pt.. 2: Capitolationedella pace et amicitia perpetua stabilita e giurata dall’eccellentissimo signor marchese di Leganes in nome di Sua Maesta, e da gl’ambasciatori delle tre Leghe Grise. – Segn.: A-N⁸ O⁴ P-X². – Numerosi errori di segnatura dei fascicoli. – Front. della pt. 1 stampato in rosso e nero. – Stemma xil. della Valtellina.
  • Monumenti della prima meta del secolo 11. spettanti all’arcivescovo di Milano Ariberto da Intimiano ora collocati nel nostro Duomo : memoria storico-archeologica corredata da documenti e tavole di pitture inedite / per Carlo Annoni. – Milano : Alessandro Lombardi, 1872. – 238 p., 6 c. di tav. : ill. ; 34 cm.
  •  Constitutiones dominii Mediolanensis, decretis et Senatus-consultis nunc primum illustratae curante comite Gabriele Verro … – Editio undecima caeteris uberior, atque utilior. Accessit prodromus de origine, et progressu juris Mediolanensis edodem authore. – Mediolani : in regia curia sumptibus Joseph Richini Malatestae regii typographi, 1747. – 2 pt. (\28!, 202, \6!, 208, \68!; [10], CLXVII, [1] p.) ; fol. ((Sui front. delle 2 pt. ill. calcogr. – Front. stampati in caratteri rossi e neri. – Segn.: pigreco2 [ast]2 chi-2chi4 3chi2 A-2A4 2B6 <2>chi2 A-2K4 2L6; <2>pigreco6(-pigreco6) a-t4 u-z2. – Contiene a c. <2>chi1r: Collectanea decisionum excellentissimi Senatus, et utriusque illustrissimi magistratus Mediolani ad declarationem, et ornatum constitutionum Mediolanensis dominii. – Pt. 2: De ortu, et progressu juris Mediolanensis prodromus, seu apparatus ad historiam juris Mediolanensis antiqui et novi.
  • Constitutiones Dominii Mediolanensis: quibus praeter ordines, seu decreta, et constitutionum declarationes, ab excellentiss. senatu aedita, et hactenus non excusa accesserunt, Ordines Vuormatiae, Indultum Leonis Decimis [!!, Ordines Segouiae, Index reformatus. Et alia, quorum omninm [!! summa, post primam ordinum paginam, commonstratur. – Editio tertia, apprime castigata. – Nouariae : apud Franciscum Sesallum, 1577. – [12!, 156, [48! p. ; 4. ((Marca sul front. – Segn.: paragr4 A-K8 aa6 a-c4 d6, d6 bianca
  • Ordines, ac decreta, constitutionumque declarationes ab excellentiss senatu editae. In quibus non solum ordines illi sub nomine Nouae Additionis alias impressi, sed etiam multa alia decreta, quae separatim cusa fuerant, & alia antehac non impressa, nuncq. conquesita, & in vnum secundum materias fere redacta, habentur. … – Nouariae : in aedibus Fr. Sexalli, 1587. – [16], 124, [8] p. ; 4º. ((Segn.: p4 a4 B-H8 I6 K4. – Sul front. marca tipografica (U202). – Iniziali ornate xil. –
  • Actuarium practicae criminalis. Auctore Io. Baptista Caballino, notario, et causidico Mediolanensi. In quo telam iudiciariam fori criminalis exorditur, … – Mediolani : apud Io. Baptistam Bidellum, 1616. – [16], 215, [1] p. ; 8º. ((Marca non controllata (Gatto con topo in bocca in cornice) sul front. – Segn.: a8 A-N8 O4.
  • Contractus datiorum Bergomi, cum indice locupletissimo. – Brixiae : apud Iacobum, et Polycretum de Turlinis fratres, 1575 (Brixiae : apud Iacobum, & Polycretum de Turlinis fratres, 1575). – [28], 483 [i.e. 384] p. ; fol. ((Marca (U16) dei Turlini sul front. – Rom. – Iniziali xilogr. – Segn.: [croce]⁶ 2[croce]⁸ A-2I⁶ – Var B: [28], 384 p.


Lascia un commento

Mapire: mappe catastali delle città europee nell’Ottocento

Mapire è un progetto nato nel 2014 su iniziativa di istituzioni scientifiche e archivistiche austriache, ungheresi e croate, che permette di consultare online Europa le mappe storiche dell’Europa del 1800, realizzate dai cartografi dell’impero asburgico.

Le collezioni presenti sono di due tipi:

  • grandi rilevamenti topografici di tipo militare
  • paesi, città e mappe tematiche

Cliccando su Synchronized view è possibile confrontare le mappe storiche con quelle attuali.

Le mappe sono visualizzabili online, per effettuare il download è necessario acquistarle.


Lascia un commento

Constantin Brancoveanu: principe di Valacchia (1688–1714)

220px-Constantin_Brancoveanu

Constantin Brâncoveanu. Da Wikipedia

Se siete interessati alla storia rumena, la Biblioteca Academiei Române ha curato una mostra online sul politico Constantin Brancoveanu, disponibile su Movio (kit open source gratuito per realizzare mostre digitali per il web, realizzato dall’Iccu).

BRÂNCOVEANU, Constantin, principe di Valacchia. – Figlio di Papa Brâncoveanu, ucciso dai mercenarî ribelli nel 1655, e di Stanca. figlia del ricco Costantino Cantacuzeno, che aveva sposato Elena, figlia del principe Radu Şerban. Occupò varie cariche sotto i principi della seconda metà del sec. XVII e godette speciali favori sotto il regno dello zio, Şerban Cantacuzeno. Morto questo, in ancora giovine età, nell’ottobre 1688, Costantino, per l’influenza dei fratelli della madre, tra i quali Costantino Cantacuzeno, che aveva fatto gli studî a Venezia e a Padova, fu imposto al paese ed eletto principe. […]
Non per queste relazioni, ma per aver intrattenuto rapporti amichevoli con gl’imperiali di Transilvania e specialmente per le sue immense ricchezze, fu, per ordine del sultano, arrestato nel 1714, portato a Costantinopoli e giustiziato coi figli, Costantino, Stefano, Radu e Matteo, nell’agosto dello stesso anno.
Bibl.: N. Iorga, Constantin Brâncoveanu, Bucarest 1914; Drǎghiceanu, Const. Bráncoveanu, Bucarest 1914.

Voce da Enciclopedia Treccani

Di seguito le sezioni in cui si articola la mostra:


Lascia un commento

Manuscript Pamphleteering in Early Stuart England

083404_snippet.png

Prima dello scoppio della guerra civile nel 1642, l’Inghilterra sviluppò una vasta letteratura influente e spesso radicale. Questa letteratura di opuscoli è raramente menzionata e ancor più raramente analizzata da storici o critici letterari, non ultimo perché è stata scritta a mano piuttosto che stampata con caratteri mobili.

Manuscript Pamphleteering in Early Stuart England si propone di raccogliere il vasto archivio di manoscritti; in collaborazione con la British Library, questo progetto costruirà un database di testi di opuscoli manoscritti, informazioni bibliografiche e immagini digitali. Vengono descritti in dettaglio la circolazione di oltre 500 testi distinti che sopravvivono collettivamente in circa 4.000 testimoni unici. Inoltre, vengono messi a disposizione trascrizioni di oltre 200 esemplari, la maggior parte dei quali sono accompagnati da immagini ad alta risoluzione. Per ogni testo, il database elenca le informazioni bibliografiche di base, tutti i testimoni manoscritti conosciuti e i dettagli di esempi di stampa noti (sia del diciassettesimo che del moderno). Dove disponibile, fornisce anche versioni full-text di esemplari trascritti e immagini ad alta risoluzione. Le versioni PDF degli esempi sono disponibili nella scheda “Descrizione testo” per ciascun esemplare, così come i dati XML (codificati secondo le linee guida TEI P5).