Bibliostoria

Novità in biblioteca, eventi e risorse web interessanti per la storia


Lascia un commento

Botanicus: biblioteca di testi storici di botanica digitalizzati

rose2

John Lindley, Rosarum monographia, or, A botanical history of roses : to which is added an appendix for the use of cultivators in which the most remarkable garden varieties are systematically arranged,  London :Printed for J. Ridgeway, 1820, tav. XI via botanicus.org <http://www.botanicus.org/title/b12036481>

Il portale Botanicus, curato dal Missouri Botanical Garden Library (e supportato da W.M. Keck Foundation e Andrew W. Mellon Foundation), propone una ricchissima selezione di documentazione storica digitalizzata riguardante la botanica. Non solo testi scientifici (a partire dal 1480!), erbari e tavole illustrate, ma anche lettere, resoconti, report e calendari.

E’ possibile effettuare una ricerca libera o scorrere gli elenchi per titolo, autori o anno di pubblicazione. Purtroppo non è presente una ricerca avanzata, ma di particolare interesse può essere la ricerca denominata names, che propone in modo strutturato tutte le occorrenze del nome di una specie tra i documenti digitalizzati.

Tutte le immagini ed i file possono essere liberamente scaricati e riutilizzati, in base alla licenza Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 4.0.

Questa collezione può suscitare l’interesse non solo degli studiosi dell’ambito scientifico, ma anche di chi studia la storia del libro e dell’arte: è infatti ben documentata l’evoluzione delle tecniche pittoriche e di stampa, soprattutto per quanto riguarda tavole e illustrazioni.

 


Lascia un commento

La tavola di Leonardo: un incontro in biblioteca e aggiornamenti dalla biblioteca Leonardiana

leonardo scienziatoIn occasione delle celebrazoni leonardesche la biblioteca ospita alcune delle conferenze organizzate dall’Università degli Studi di Milano per ricordare Leonardo scienziato in Ca’ Granda.
Tutte le informazioni sul prossimo incontro:

Giovedì 6 giugno – ore 18
Biblioteca di Scienze della Storia e della Documentazione storica – via Festa del Perdono 7

La tavola di Leonardo: squilibri alimentari e sociali nella Milano di fine Quattrocento
Al termine, visita guidata dei seminterrati segreti della Ca’ Granda

La Milano idilliaca di fine Duecento celebrata da Bonvesin da la Riva sfuma in colori più foschi nei registri dei morti creati due secoli dopo, che ci restituiscono una società in cui ricchezza e povertà si declinavano anche nelle ricette del medico e del cuoco.

A cura di Folco Vaglienti

biblioteca leonardiana

…e per vedere da vicino le opere del genio di Leonardo, vi raccomandiamo una visita al sito della Biblioteca Leonardiana di Vinci, che avevamo segnalato anni fa ma che, nel frattempo, ha modificato e aggiornato la propria offerta online che comprende tutte le edizioni leonardesche a partire dal 1651. Il progetto si chiama e-Leo – archivio digitale della storia della tecnica e della scienza poiché si focalizza in particolare sul contributo dato in quest’ambito.

Per chi avesse bisogno di spunti bibliografici su Leonardo e dintorni, consigliamo l’uso del catalogo della biblioteca Leonardiana, disponibile a questa pagina.

Vi aspettiamo in biblioteca!


1 Commento

Archivi della scienza: il progresso tecnico e scientifico attraverso i documenti

Da pochi giorni è online il portale Archivi della scienza, che propone al pubblico la mappatura di oltre 1500 fondi archivistici conservati in 200 sedi in tutta Italia, con documentazione dal medioevo all’età contemporanea, relativa alle scienze e alla tecnologia.

I promotori dell’iniziativa, l’Accademia Nazionale delle Scienze e il Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci, hanno colaborato con ICAR (Istituto Centrale per gli Archivi) per la realizzazione del portale.

Oltre alla possibilità di ricerca dei fondi archivistici risultano interessanti i percorsi tematici , denominati “storie” e “protagonisti“, utili soprattutto ad un pubblico di non specialisti.

storie archivi scienza

Una delle “storie” tratta dal sito.

Piccola risorsa utile: la cronologia per seguire i progressi della ricerca scientifica in Italia.


Lascia un commento

Un viaggio nello Spazio: Archivio Storico della Nasa

Questo slideshow richiede JavaScript.

Si sente molto parlare di spazio in questa estate 2018: l’eclissi lunare di venerdì 27 Luglio, la minima distanza raggiunta da Marte dalla Terra, martedì 31 Luglio.

Vi proponiamo di seguito una risorsa digitale in linea con questo argomento! 

NASA History è l’archivio storico realizzato dalla Nasa, che contiene fotografie digitalizzate e l’accesso ai documenti dal 1958 ai giorni nostri. Ogni foto viene accompagnata da una descrizione e da una serie di link, che consentono al lettore di approfondire l’argomento. Nel caso di una particolare ricerca da effettuare è possibile affidarsi allo staff del Nasa History Program; nella sezione Media Resources si trovano tutti i riferimenti per poterli contattare.


Lascia un commento

Scienza a due voci: storie di donne nella scienza italiana

scienza a due vociSegnaliamo il portale “Scienza a due voci” dedicato all’attività delle donne nelle scienze dal ‘700 al ‘900.

SCIENZA A DUE VOCI è il logo di un progetto che un gruppo di storiche e storici della scienza del Dipartimento di filosofia di Bologna ha portato avanti dal 1999 con modalità e iniziative diverse, ma aventi tutte per oggetto il ruolo svolto dalle donne nel progresso e nella diffusione delle conoscenze scientifiche, anche secondo una prospettiva di genere. (https://scienzaa2voci.unibo.it/chi-siamo)

Il sito contiene profili biografici, corredati di foto e bibliografia, di scienziate italiane attive tra il XVIII ed il XX secolo: da Maria Gaetana Agnesi a Rita Levi Montalcini.

All’interno del database è possibile effettuare ricerche per parola o filtrare per :
Luogo di lavoro/studio
Secolo di riferimento
Settore disciplinare
Caratteristiche (profilo professionale, premi e riconoscimenti, etc.)

Infine, la dedica del sito:

Questo sito è dedicato al Premio Nobel per la Pace nel 1991 Aung San Suu Kyi, laureata ad honorem in Filosofia all’Università di Bologna nel 2000.

 


Lascia un commento

ECHO: Cultural Heritage Online

ECHO CONTENT

Mappa dei contenuti di ECHO – da http://echo.mpiwg-berlin.mpg.de/content

ECHO – Cultural Heritage Online. Open Access Infrastructure for a Future Web of Culture and Sciencefinanziato in gran parte dalla Commissione Europea, ha come obiettivo la creazione di una piattaforma condivisa per la pubblicazione online di risorse digitalizzate di ambito culturale e scientifico.

Il sito del progetto, ospitato dal Max Planck institute for the History of Science presenta le collezioni provenienti da oltre 170 istituti di ricerca di tutto il mondo.
Tutte le informazioni sul progetto:

L’ultimo aggiornamento è del giugno 2014 e sono attualmente disponibili 95 collezioni di documenti di varie discipline, con particolare attenzione alla storia delle scienze.
Le collezioni sono visualizzate lungo una linea temporale (dal 6000 a.C. ad oggi) che facilita l’individuazione dei documenti di interesse, suddivisi per ambiti disciplinari.
E’ inoltre possibile scorrere la lista degli autori o effettuare una ricerca semplice (autore, titolo, anno del documento o descrizione della collezione). La ricerca avanzata (all’interno del full-text) presenta invece alcuni problemi nella visualizzazione dei documenti.

 


Lascia un commento

Leonardo, Galileo, Avogadro: strumenti per lo studio della storia della scienza nella biblioteca digitale del Museo Galileo

Per la storia delle scienze segnaliamo i materiali online del Museo Galileo, istituzione fiorentina che ospita gli strumenti scientifici progettati e realizzati da Galileo oltre ad altre importanti collezioni scientifiche.
Di particolare interesse, per la storia della ricerca scientifica sono i materiali contenuti nella biblioteca digitale, suddivisa in Collezioni digitali  e Mostre Virtuali (vere e proprie esposizioni digitali tematiche, come quelle riferite ad Amedeo Avogadro e Giorgio Roster ).
Tutte dedicate a Galileo sono invece le risorse Galileo e l’Universo dei suoi libri (realizzata in ciollaborazione con BNCF e Accademia della Crusca), ed il Portale Galileo, che riunisce tutte le risorse disponibili sul grande scienziato.
La mostra virtuale Museo Galileo 1930-2010 celebra invece l’attività del museo dai suoi esordi ad oggi.