Il Dipartimento di Storia a Bookcity 2021

Tra i numerosi eventi da segnare in calendario per Bookcity, che si terrà questo weekend a Milano, un posto di rilievo va ovviamente dato agli eventi organizzati in collaborazione con il nostro Dipartimento di Studi Storici. Per poter partecipare agli eventi in presenza, alcuni dei quali sono visibili anche in streaming, è richiesta la prenotazione effettuabile direttamente sulla pagina dell’evento.
Tutti gli eventi indicati, a meno di indicazione contraria, si svolgono nella sede centrale in via Festa del Perdono, laddove non è indicato il luogo di svolgimento si intende che l’incontrò avverrà solo online.


Dopo la Grande Guerra. Politica, società, cultura nell’alto Adriatico: il caso di Fiume
Con Massimo Baioni, Marco Cuzzi, Annarita Gori, Dominique Kirchner Reill, Francesca Rolandi, Federico Carlo Simonelli

Il dopoguerra è al centro dell’attenzione dei volumi qui presentati, che si offrono come occasione interessante per discutere alcune rilevanti trasformazioni seguite al primo conflitto mondiale. I territori dell’alto Adriatico sono infatti un osservatorio privilegiato per cogliere le tante conseguenze derivanti dalla dissoluzione del multietnico stato asburgico: la riorganizzazione geopolitica e statuale si intreccia con nuove dinamiche sociali e culturali, destinate a lasciare una traccia duratura. Il caso specifico di Fiume è particolarmente emblematico delle tante implicazioni connesse alle crisi di confine che attraversano l’Europa nel dopoguerra. I tre volumi in questione esplorano l’evoluzione della città nella nuova realtà postbellica, privilegiando angolazioni diverse ma complementari.

18 novembre 2021 Ore 08:30, Aula 102
Evento a prenotazione obbligatoria | Diretta online


Libri “politici”, libri e politica: l’editoria italiana del Novecento tra engagement e cultura
Con Fabio Guidali, Irene Piazzoni e Elisa Rogante

Mai come nel Novecento – secolo delle ideologie “forti” e della forza dei partiti – l’editoria italiana si è misurata con la dimensione politica. Questo incontro si propone di impostare una riflessione sulle molteplici implicazioni di tale rapporto, sulla scorta di due contributi. Il primo, quello di Elisa Rogante, è dedicato al caso di un “partito-editore”: il Pci a cimento con le sue sigle di riferimento nel secondo dopoguerra. Il secondo, quello di Irene Piazzoni, tracciando un quadro complessivo dell’attività editoriale, si interroga in diversi frangenti sui tratti intrinsecamente politici dei libri – anche quando essi appaiono “neutri” – e sulle complesse vicende che hanno segnato i destini degli editori nel loro confronto con i protagonisti della scena politica.

18 novembre 2021 Ore 08:30, Aula 104
Evento a prenotazione obbligatoria | Diretta online

Educare al rispetto e alla tutela dei diritti nella società multimediale
Con Marilisa D’Amico, Michela Minesso, Simona Ravizza, Fabio Roia, Milena Santerini, Cecilia Siccardi e Liliana Segre (intervento scritto)

L’iniziativa consiste in un incontro pubblico con studiosi e tecnici del diritto, della comunicazione e della società sul tema del contrasto alla violenza che con crescente intensità si manifesta oggi (e si è manifestata nel corso della pandemia) sui social media. Al centro della riflessione vi saranno, in particolare, due questioni di estrema rilevanza dal punto di vista della salvaguardia della convivenza civile: la prevenzione dell’odio razziale e della violenza di genere. Con l’intento di formare ed educare le nuove generazioni ad una cultura della tolleranza e del rispetto dei diritti, il volume, dal quale il dibattito trarrà origine, rintraccia nella Costituzione italiana e nello specifico negli articoli 2 e 3 le radici di ogni misura volta a contrastare l’odio e la segregazione in tutte le sue forme, nonché il limite alla libertà individuale garantita dalla Costituzione.

18 novembre 2021 Ore 10:30, Crociera di Giurisprudenza
Evento a prenotazione obbligatoria | Diretta online

Biblioteche in azione, dal Fascismo agli anni Sessanta
Con Roberta Cesana, Chiara Faggiolani e Antonella Trombone

Raccontare la storia delle biblioteche come storia dell’azione culturale, politica e civile dei loro fondatori, dei loro animatori e, naturalmente, dei lettori che le frequentavano. Questo sguardo obliquo, e ancora inedito nell’ambito della storiografia sul tema, viene ora gettato contemporaneamente su due episodi, tra loro diversi e anche distanti nel tempo, che contribuiscono però entrambi a corroborare l’idea che con le biblioteche si possa cambiare la società. Partiremo dall’esperienza di Teresa Motta, bibliotecaria che alla fine del ventennio fascista entrò in relazione con un gruppo di internati politici destinati a Potenza, dove li accolse violando le leggi che vietavano la loro presenza in biblioteca. Ci sposteremo poi a Dogliani negli anni Sessanta, dove Giulio Einaudi fonda la Biblioteca intitolata alla memoria del padre e pensata come un esempio per cominciare a disegnare un modello per la diffusione della lettura da esportare in tutto il Paese.

18 novembre 2021 Ore 12:30, Aula 109
Evento a prenotazione obbligatoria | Diretta online

Conoscere il passato per costruire la società del futuro
Con Maurizio Degl’Innocenti, Carlo Fumian, Michela Minesso, Mauro Moretti e Edoardo Tortarolo. In collaborazione con Fondazione Studi storici “Filippo Turati” di Firenze – Centro di Ateneo per la storia della resistenza e dell’età contemporanea di Padova

L’iniziativa consiste in un incontro pubblico nel corso del quale si discuterà dell’eredità culturale e intellettuale di alcuni grandi storici italiani del secolo scorso. Si tratta di figure appartenenti a generazioni ed aree disciplinari differenti, caratterizzate da una pluralità di orientamenti ed oggetti di studio e accumunate da un’analisi di lungo periodo, che si estende dal Medioevo all’età contemporanea, sui caratteri di fondo della storia italiana ed europea. La riflessione sulle “lezioni dei maestri”, secondo l’espressione utilizzata nel sottotitolo del volume, consente di rileggere alcuni grandi temi, in parte ancora attuali, che caratterizzano la storia del nostro Continente e, al tempo stesso, di riflettere sulle sfide che il presente pone alla società del futuro e alle nuove generazioni.

18 novembre 2021 Ore 14:30, Crociera di Studi Umanistici
Evento a prenotazione obbligatoria | Diretta online


Il futuro e il passato della lettura. Nuovi metodi d’indagine per nuove prospettive

Con Francesca Benatti, Lodovica Braida, Elisa Marazzi, Brigitte Ouvry-Vial e Damiano Rebecchini

“La lettura ha una storia”. A partire da questa affermazione di Robert Darnton gli storici della letteratura e del libro hanno iniziato a esplorare una pratica che, sebbene volatile e non sempre rintracciabile mediante le fonti tradizionali, offre un nuovo punto di vista non solo sugli autori e le loro opere, ma anche sulla società, del passato e del presente. A partire da due recenti volumi sulla lettura in Europa e in Russia si discuterà di quello che sappiamo sui lettori del passato, per poi presentare Read-IT, un progetto che ci proietta nel futuro della ricerca in discipline umanistiche. Read-IT studia la lettura come fenomeno che fa parte del patrimonio culturale europeo; per farlo utilizza una metodologia inedita che combina alla pratica storiografica tradizionale la partecipazione del pubblico e la ricerca automatizzata sulle fonti disponibili online.


18 novembre 2021 Ore 14:30, Aula III
Evento a prenotazione obbligatoria | Diretta online


Il Medioevo dopo il Medioevo
Con Marco Brando, Antonio Brusa, Paolo Chiesa, Marina Gazzini e Francesco Mores

L’incontro sarà occasione di discussione su uno dei periodi storici – il Medioevo – maggiormente soggetti, nel presente come nel passato, a riletture, mistificazioni e stereotipi. Dalle riflessioni emergeranno elementi utili a forgiare una consapevolezza pubblica e condivisa dei pericoli non solo delle fake news e dei falsi materiali, ma anche dei luoghi comuni e della cosiddetta Cancel culture.

18 novembre 2021 Ore 16:30, Sala Malliani
Evento a prenotazione obbligatoria | Diretta online

I populismi, tra storia e presente
Con Claudia Baldoli, Paolo Corsini, Daniela Saresella e Paolo Zanini

Discussione, presente l’autore, del fenomeno dei populismi in chiave storica, con una particolare attenzione alle forme attuali del fenomeno. È prevista la partecipazione degli studenti del corso specialistico di Storia dei partiti e della comunicazione politica dell’Università degli Studi di Milano, oltre al pubblico interessato di BookCity.

18 novembre 2021,Ore 16:30, Aula 104
Evento a prenotazione obbligatoria | Diretta online

Libera e senza barriere: l’Università editore di saperi
Con Andrea Angiolini, Lodovica Braida, Marina Carini, Giovanni Caprara, Piero Colaprico, Elio Franzini ed Emilia Perassi

All’Università Statale nasce nel 2021 la Milano University Press: una grande Università generalista, caratterizzata dalla spiccata interdisciplinarità, si fa editore di un sapere declinato al plurale. Guardando all’istanza dell’accesso libero e senza restrizioni al sapere scientifico, Milano University Press nasce in un’Università la cui identità è da sempre strettamente e naturalmente intrecciata con la storia della scienza e della cultura a Milano e che dalla sua fondazione ha fatto della passione e dell’impegno per la tutela e la valorizzazione di preziosissimi fondi archivistici e librari uno dei suoi tratti distintivi. 

Ed è l’istanza della condivisione con il pubblico più largo, la progressiva centralità e urgenza acquisita negli ultimi anni dalla responsabilità nella diffusione della cultura scientifica, che in un Ateneo ai primi posti in Italia ed in Europa per l’impegno nelle ricerca scientifica, sostanzia oggi la nascita della Milano University Press. 

Una sfida che la Statale ha voluto cogliere nella sua dimensione più ampia, scegliendo di aderire ai principi e ai valori dell’open science e dell’open access, per assicurare la più larga disseminazione ai risultati del lavoro scientifico delle ricercatrici e dei ricercatori.

Durante l’incontro, si discuterà del significato e dei modi nei quali si può praticare una scienza veramente open, di quali siano le responsabilità delle università e dell’editoria nella disseminazione del sapere scientifico, dei rapporti fra giornalismo e ricerca.

18 novembre 2021 Ore 18:00, Aula Magna
Evento a prenotazione obbligatoria | Diretta online


Grandi autori, piccoli editori
Con Ambrogio Borsani, Roberta Cesana e Lucio Gambetti

L’editoria è una passione divorante. Alcuni hanno scelto di produrre libri per fare cultura, altri come strada imprenditoriale, altri ancora si sono buttati solo per amore del libro. In questo incontro presenteremo storie poco note di piccoli editori che si possono collocare proprio all’intersezione dei tre casi appena citati. Lo faremo partendo da due libri diversi tra loro, ma che hanno come comune denominatore la ricerca e la scoperta di esperienze editoriali poco note eppure molto significative.

19 novembre 2021 Ore 10:30, Aula 517
Evento a prenotazione obbligatoria | Diretta online


Insegnare nel futuro il passato. Lusitania 2020: dentro la storia
Con Beatrice Del Bo e le studentesse e gli studenti magistrali dell’Università degli Studi di Milano

Insegnare Storia costituisce per i/le futuri/e docenti una sfida importante che deve fare ancora i conti con i pregiudizi che studenti e studentesse maturano e in famiglia e, purtroppo, a scuola su questa disciplina. La convinzione diffusa che la Storia sia una noiosa sequenza di date, nomi, guerre, battaglie, trattati abita ancora oggi l’immaginario collettivo di una cittadinanza che ha frequentato scuole in cui la Storia è programmaticamente (da Gentile in poi con rare eccezioni) relegata a un ruolo ancillare, se non considerata inutile. Scardinare questa convinzione e avvicinare allo studio della Storia comporta un grande sforzo anche creativo da parte degli/delle insegnanti che non può prescindere dall’adeguamento del proprio metodo didattico al linguaggio del pubblico a cui ci si rivolge. Scopriremo che si può insegnare/imparare Storia diversamente, immersi nello scorrere del tempo.

19 novembre 2021 Ore 11:30
Evento a prenotazione obbligatoria | Diretta online


Il proletariato contro la dittatura
Con Giorgio Arfaras, Federigo Argentieri, Giulia Lami, Daniela Saresella e Alessandro Vitale

A venticinque anni dalla prima edizione, distribuita dal quotidiano “L’Unità” con il titolo Budapest 1956 – la rivoluzione calunniata, torna in libreria un testo ormai classico, in versione aggiornata ed ampliata con in appendice il noto saggio di Hannah Arendt in una nuova traduzione curata dall’autore. Per troppo tempo in Italia l’attenzione si è focalizzata sulla legittimità o meno dell’intervento militare sovietico, quindi, sui contraccolpi da esso causati nello scenario politico nazionale: è tempo di passare all’analisi del progetto politico che riuscì a delinearsi in pochi giorni, a completarsi dopo l’arrivo dei carri di Mosca e a lasciare un’eredità importante nella storia del ventesimo secolo.

19 novembre 2021 Ore 12:30, Aula M102, Via Santa Sofia
Evento a prenotazione obbligatoria | Diretta online

L’open access e il futuro della conoscenza
Con Mauro Barisione, Marina Benedetti, Ivano Eberini, Marcello Fanti, Rossana Guglielmetti, Paolo Nucci, Francesca Orestano e Alberto Priori

L’evento si configura come una “tavola rotonda digitale” dedicata alla nuova casa editrice della Statale, in cui gli autori avranno modo di spiegare al pubblico il contenuto dei propri libri, ma soprattutto il valore della scelta di aderire alla filosofia open di Milano University Press, una filosofia che incarna molto bene il tema del FORMARE il DOPO scelto come declinazione per il tema della manifestazione.

20 novembre 2021, ore 11
Evento a prenotazione obbligatoria | Diretta online


Dopo l’inquisizione: Medioevo ereticale oggi

Con Marina Benedetti

Medioevo e inquisizione sono due termini lontani dal nostro presente. Almeno così sembra…che tracce ha lasciato l’inquisizione medievale nel tessuto cittadino? Quali ‘monumenti’ e quali ‘documenti’ sono sopravvissuti? Che cosa possiamo ‘vedere’ e che cosa possiamo ‘leggere’? I registri inquisitoriali hanno vissuto delle vere e proprie avventure documentarie, soprattutto se consideriamo che l’importante archivio dell’inquisizione milanese – per una sorta di legge del contrappasso – è andato distrutto da un incendio. Senza mitizzare i ‘misteri’ intorno ad episodi drammatici del nostro passato, documenti conosciuti e recenti rinvenimenti aiutano a comprendere le ragioni per cui il termine inquisitio, in latino significa soltanto indagine o inchiesta, sia diventato per antonomasia Inquisizione e a comprenderne meglio i meccanismi coercitivi, non sempre così lontani dal presente.

20 novembre 2021 Ore 17:00, Sala Napoleonica – Palazzo Greppi Via Sant’Antonio, 12
Evento a prenotazione obbligatoria | Diretta online


Oltre l’eresia, oltre la santità. Processi ad un maestro
Con Marco Bascapé, Marina Benedetti, Nadia Covini, Tiziana Danelli e Beatrice Del Bo

Un predicatore arringa alla folla a Milano nel 1437 e sollecita i cittadini a cacciare un maestro preoccupato per le scelte dei propri allievi. Il predicatore è frate Bernardino da Siena, potente membro dell’Osservanza minoritica, mentre il maestro è il veneziano Amedeo Landi chiamato a Milano appositamente per insegnare abaco, ovvero a far di conto, ai mercanti. Dopo la predicazione del frate senese tutto cambia. La scoperta di documenti giudiziario-inquisitoriali inediti e scampati ai bombardamenti del 1943 permette di chiarire un episodio in cui insegnamento, predicazione, inquisizione si intrecciano: il prima e il dopo si ricostruiscono attraverso le filigrane dei documenti e il tentativo di bloccare il processo di canonizzazione di Bernardino da Siena da parte di quel maestro che il frate voleva far condannare per eresia, utilizzando il pulpito come uno scranno inquisitoriale. Il volume è disponibile e scaricabile da https://www.libri.unimi.it/index.php/milanoup/catalog/book/17

21 novembre 2021 Ore 11:00, Sala Napoleonica – Palazzo Greppi Via Sant’Antonio, 12
Evento a prenotazione obbligatoria | Diretta online

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...