Biblioteca storica di Belluno

E’ online la collezione digitale della Biblioteca storica – Sezione manoscritti di Belluno, che comprende 157 manoscritti, per un totale complessivo di 50.000 immagini.

“La Biblioteca civica è il punto finale di raccolta di molte donazioni che partono da tempi antichi per arrivare fino ai nostri giorni, infatti già alla fine del XIV secolo si ha notizia della costituzione di patrimoni librari presso i Conventi della città. Nel 1867 lo scienziato Tomaso A. Catullo lascia alla sua città alcune centinaia di volumi di cultura varia, così come nel 1872 il medico bellunese Antonio Giampiccoli dona una sua collezione di quadri e libri al Museo Civico e il conte Carlo Miari una raccolta di libri, manoscritti e medaglie. A queste seguono molte altre donazioni di studiosi e benemeriti.
Si arriva al 1877, anno in cui il grande raccoglitore di bibliografia bellunese Augusto Buzzati lascia alla città centinaia di volumi di argomento storico-letterario, completando la donazione avviata nel 1844. Questi diversi fondi confluiscono tutti al Museo Civico che, in quegli anni, dispone di una biblioteca di tutto rispetto, organizzata ed ampliata dal primo conservatore don Francesco Pellegrini”.

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...