Mostra bibliografica del Fondo di Editoria Aziendale


Dopo la mostra dedicata alla storia di Milano e allestita qualche mese fa con libri provenienti dal Fondo Ferraguti, oggi nelle sale della nostra biblioteca si è inaugurata una nuova mostra con una selezione di testi compresi nel Fondo Editoria Aziendale.

Nel 2004 la biblioteca acquisisce il fondo dalla Libreria Antiquaria Andrea Tomasetig. Il nucleo originale è costituito dal fondo Claudio Midali, collezionista privato che negli anni aveva raccolto una selezione di circa 300 opere rappresentative dell’editoria aziendale italiana del Novecento, e da altre 200 opere circa raccolte dalla Libreria Antiquaria in diversi anni di attività libraria specializzata. In questi anni inoltre la nostra biblioteca ha continuato ad alimentare il fondo che oggi consta di 562 opere.
Si tratta di una collezione di grande interesse, nonostante la sua frammentarietà, per la storia sociale dell’Italia nel Novecento (il taglio è focalizzato soprattutto su Milano e la Lombardia e sul secondo dopoguerra) e in particolare per l’ambito di studi della storia dell’industria, del lavoro, dell’impresa, della storia economica, della storia della banca e dell’editoria; è documentata inoltre “l’archeologia industriale, la storia dell’arte, soprattutto della grafica pubblicitaria, della comunicazione visuale, del design, ma anche dell’architettura, dell’urbanistica, soprattutto del settore delle costruzioni a uso civile, industriale e dei servizi.”
In larga maggioranza abbiamo opere fuori commercio o pubblicate in basse tirature e dunque difficilmente reperibili, soprattutto tutte insieme in un’unica raccolta. Si tratta di pubblicazioni legate ad occasioni speciali (strenne o giubilari), ma anche biografie, autobiografie, cataloghi, numeri monografici di riviste, opuscoli, annuari, agende.
L’editoria aziendale è una fonte importantissima per lo storico d’impresa: al di là del carattere agiografico, tipico soprattutto delle aziende di più recente costituzione, questo tipo di pubblicazione permette di ricostruire l’immagine che l’azienda vuole dare di sé. Non solo, ha anche come obiettivo una comunicazione verso l’interno: recuperare la memoria storica contribuisce a delineare la mission dell’azienda e a rafforzare il senso di appartenenza di dipendenti e management. Non a caso queste pubblicazioni seguono spesso i canoni più efficaci per la trasmissione dell’immagine: carta patinata, volumi di grandi dimensioni, rilegatura molto accurata e soprattutto moltissime immagini.
Il fondo non è stato smembrato: tutti i testi sono inclusi nella collocazione 10L. F.ED.AZ e sono conservati in Sala Martini. Il catalogo è stato pubblicato a cura di Rosanna Lombardo e Carmela Napoletano ed è direttamente scaricabile qui.

Qui puoi vedere le schede dei volumi compresi nella mostra.

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...