Napoleone all’isola d’Elba


All’isola d’Elba tornano per un’estate i fasti napoleonici: oltre duecento reperti tra divise, accessori, appunti, manufatti e dipinti d’epoca sono esposti a Portoferraio, a Villa San Martino, per documentare la vita di Napoleone Bonaparte e, in particolare, i suoi giorni elbani.
La mostra, intitolata “Napoleone. Fasto imperiale. I tesori della Fondazione Napoleon”, apre le celebrazioni per il bicentenario dell’arrivo dell’imperatore all’Elba, che culmineranno nel 2014, e sarà successivamente riproposta in Francia, Messico e Germania.
Il percorso espositivo offre alcuni oggetti simbolo dell’iconografia napoleonica, a cominciare dal chapeau reso famoso dai dipinti, svelando, al tempo stesso, alcuni aspetti meno conosciuti e curiosi. Oltre alle uniformi, alle armi e alle testimonianze sulle campagne militari e sulle cerimonie ufficiali, su disegni, acquarelli e piatti decorati, sono presenti molti oggetti di uso quotidiano: orologi, tabacchiere, nécessaire, strumenti per l’igiene personale.
Porcellane, argenterie, gioielli e dipinti restituiscono l’atmosfera che si respirava alla sua corte, un clima di capitale culturale e politica europea che l’Isola d’Elba visse per i trecento giorni, tra il 1814 e il 1815, della permanenza dell’imperatore. Al periodo dell’esilio di Sant’Elena, al quale è dedicata l’ultima delle sei sezioni della mostra, risale una raccolta di appunti, scritti dallo stesso Napoleone, per imparare l’inglese, impresa che gli riuscì in soli venti giorni.

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...