Bibliostoria

Novità in biblioteca, eventi e risorse web interessanti per la storia

Gli Open Archives delle università italiane

Lascia un commento

rotunda.jpg
Anche le università italiane cogliendo le grandi opportunità offerte dall’Open Acess cominciano a dotarsi di Archivi aperti istituzionali.
Il punto di svolta in questo senso è stato l’impegno assunto dalla Conferenza dei Rettori delle università italiane (CRUI) che ha promosso il workshop “Gli Atenei italiani per l’Open Access: verso l’accesso aperto alla letteratura di ricerca” tenutosi a Messina il il 4 e il 5 novembre del 2004. In quella sede, 31 Rettori di università italiane hanno sottoscritto la Dichiarazione di Messina, che è sostanzialmente l’adesione alla Berlin Declaration on Open Access to Knowledge in the Sciences and Humanities.
Con questa Dichiarazione ci si propone di di realizzare “possibili direttive o linee-guida che costituiscano la base di una politica istituzionale di sviluppo delle strategie di accesso aperto”; pertanto essa rappresenta un punto di convergenza delle singole iniziative avviate dagli atenei italiani, realizzando di fatto la cooperazione fra i diversi sistemi bibliotecari d’ateneo (SBA), impegnati nello sforzo di rendere operative le strategie OA soprattutto da un punto di vista delle scelte tecniche, fondamentali per uno sviluppo coerente degli Archivi Aperti Istituzionali.
[Si intende così] dare una risposta a quello che viene considerato il problema di fondo dell’OA nella realtà accademica italiana, cioè la frammentarietà delle iniziative e la scarsa visibilità delle pubblicazioni prodotte dai nostri studiosi: l’obiettivo è quello di dotare le università di normative, criteri di standardizzazione, forme di pubblicizzazione, e investimenti economici che tutelino le pubblicazioni in formato digitale, onde evitare che esse si trasformino in “inutili esercizi di informatica, visti e utilizzati da pochi”. (Giulio Casilio, Gli open archives delle università italiane, in «Bibliotime», anno IX, numero 3).

ELENCO ARCHIVI ISTITUZIONALI ITALIANI:

ALM@-DL
Alm@-DL è la Biblioteca Digitale dell’Università di Bologna. Raccoglie, conserva e rende disponibili in rete collezioni digitali a supporto della didattica e della ricerca.
Al suo interno:
AMS CAMPUS
Deposito istituzionale dei materiali didattici dell’Università di Bologna.
AMS Acta
Deposito Istituzionale Open Access per la diffusione dei contributi derivanti dall’attività di ricerca delle strutture dell’Università di Bologna e di enti scientifici a lei collegati.
http://almadl.cib.unibo.it/

PISA
ETD-db (Banca dati delle tesi elettroniche)
Archivio istituzionale delle tesi dell’Università di Pisa (circa metà dei full-text sono open access).
http://etd.adm.unipi.it/

NAPOLI
FEDOA (Federico II Open Archive)
E’ l’archivio istituzionale dei documenti digitali dell’Università degli Studi di Napoli.
http://www.fedoa.unina.it/

FIRENZE
ARCHIVIO e-PRINTS
Archivio istituzionale dei documenti elettronici dell’Università degli Studi di Firenze che contiene i lavori per la didattica e la ricerca prodotti da docenti e ricercatori dell’Ateneo.
http://eprints.unifi.it/

IEU/CADMUS
E’ l’archivio istituzionale dell’Istituto Universitario Europeo con una vasta collezione di materiali di argomento storico.
http://cadmus.iue.it/dspace/index.jsp

PADIS (Pubblicazioni Aperte Digitali Interateneo Sapienza)
E’ l’Open Archive dell’Università della Sapienza di Roma che contiene le tesi di dottorato discusse nell’Ateneo dall’a.a. 2004-2005 e uno spazio dedicato all’attivitá di ricerca (articoli; preprint; contribuiti a convegni liberamente depositati dai loro autori).
http://padis.uniroma1.it/

UNITN Eprints
Archivio istituzionale dell’Università di Trento.
http://eprints.biblio.unitn.it/

UNITS DSpace
L’archivio dell’università della Tuscia raccoglie: la produzione scientifica (articoli, contributi, pre-print, post-print ecc.) di docenti e collaboratori dell’Ateneo, o risultato di attività di ricerca promossa dall’Ateneo;una selezione di materiali e strumenti realizzati per l’attività didattica dell’Ateneo; tesi di dottorato di ricerca; tesi, tesine ed elaborati degli studenti.
http://dspace.unitus.it/

Leggi sull’argomento:

Giulio Casilio, Gli open archives delle università italiane, in «Bibliotime», anno IX, numero 3
http://didattica.spbo.unibo.it/bibliotime/num-ix-3/casilio.htm

Anna Maria Tammaro – Teresa De Gregori, Ruolo e funzionalità dei depositi istituzionali, “Biblioteche Oggi”, 10 (2004), 12
http://www.bibliotecheoggi.it/2004/20041000701.pdf

DICHIARAZIONE di MESSINA
http://www.aepic.it/conf/viewpaper.php?id=49&cf=1/

Berlin Declaration on Open Access to Knowledge in the Sciences and Humanities
http://www.zim.mpg.de/openaccess-berlin/berlindeclaration.html

.

Autore: Bibliostoria

Biblioteca di scienze della storia e della documentazione storica Università degli Studi di Milano, Via Festa del Perdono, 7

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...